';
side-area-logo

Architettura sostenibile

Per architettura sostenibile s’intende il modo di progettare edifici e case con il minimo impatto ambientale, il massimo efficientamento energetico ma senza rinunciare al design e all’eleganza.

Si parla di questa tematica già dagli anni 70, quando l’uomo iniziava a porsi domande sul futuro del pianeta. Oggi le possibilità sono aumentate ed è entusiasmante vedere come si possano creare capolavori architettonici sostenibili.

La pandemia ci ha aperto gli occhi, avvertendoci della necessità di ritrovare un equilibrio tra noi e la Terra poiché non potremo abusarne per sempre.

Quali sono i vantaggi di un edificio sostenibile?

  • Riduzione dell’impatto ambientale.
  • Maggior efficienza energetica e conseguente risparmio energetico.
  • Benessere abitativo: il tema sulla qualità dell’aria è importantissimo, soprattutto nei luoghi chiusi. Edificare con materiali ecosostenibili riduce le emissioni inquinanti.

Un fattore fondamentale nella realizzazione di progetti ecosostenibili è la scelta dei materiali da utilizzare: a basso impatto ambientale, naturali, ripensati per la creazione di strutture edili sostenibili ma anche esteticamente curate dal design moderno e accattivante. Vediamo quali sono i più innovativi e le loro destinazioni d’impiego.

Costruzione Per quanto riguarda i pannelli prefabbricati e modulari per pavimentazione, soffitti, pareti, davanzali e architravi troviamo quelli in paglia, la cui peculiarità è nella composizione rappresentata da paglia essiccata al 99%.

Si aggiungono i pannelli in lana, legno e cemento, che consentono di avere prestazioni ottimali per l’impermeabilità e la resistenza ai batteri, distinguendosi per le ottime credenziali di fono assorbenza, ecosostenibilità e per resa ignifuga. Si aggiungono la pietra riciclata, i biomattoni e i componenti ecosostenibili. La prima si ricava amalgamando sacchi alimentari, pietra calcarea e bottiglie in plastica, i secondi miscelando canapa e calce e i terzi da un mix di materiali ecosostenibili. Tutti sono completamente riciclabili.

Riscaldamento Per gli impianti di riscaldamento, la fibra di vetro e la terracotta sono i materiali più utilizzati poiché in grado di rispettare le credenziali richieste garantendo assenza di emissioni inquinanti, risparmio energetico e calibrato rilascio del calore.

Isolanti termici Tra gli isolanti termici più performanti, ci sono i pannelli in lana di pecora, i pannelli in fibra di cellulosa e il micelio di funghi. Tutti si contraddistinguono per essere eccellenti isolanti termici e per essere eccellenti nel contrastare insetti batteri e roditori. Anche in questo caso sono tutti riciclabili al 100%.

Colori Nell’architettura sostenibile s’impiegano colori minerali in grado di contrastare la formazione di muffe e batteri in modo naturale e senza l’ausilio di sostanze tossiche.

Tra i progetti ecosostenibili in Italia, il più famoso è il Bosco Verticale a Milano, ideato nel 2006 da Stefano Boeri e inaugurato nel 2014 vincendo nello stesso anno il premio di grattacielo più bello del mondo.

Rappresentato da due torri abitative con ciascuna facciata ricoperta interamente da vegetazione disposta in verticale, conta circa 800 alberi, 5000 arbusti e 15000 piante perenni e tappezzanti. E ‘dotato di uno speciale microclima che produce ossigeno e umidità aiutando ad assorbire le polveri sottili e CO2.

Una delle finalità del progetto è stata quella di donare alla natura più spazio in città per un vero e proprio progetto di riforestazione metropolitana.

Concludiamo con la considerazione che solo una coscienza ambientale su basi globali può essere risolutiva per il pianeta. È importante quindi che ognuno di noi si senta coinvolto a fare la sua parte per un futuro più Green.

Consiglia
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
  • Pinterest
Condividi